Skip to main content

Mondaino (RI), Museo della Ceramica

Mondaino (RI)
coordinamento scientifico Sergio Nepoti

Inaugurazione 2004. Scavi e sterri negli ultimi anni portato alla luce una grande quantità di reperti ceramici frammentari, tra cui scarti di produzione, che testimoniamo come Mondaino sia stato sede di attività produttive nella seconda metà del XVI secolo e gli inizi di quello successivo.
Il museo espone parte dei reperti, la maggior parte in piccoli frammenti, in vetrine che presentano un cassetto per i visitatori che volessero approfondire la conoscenza. Grande attenzione è stata data alla funzione degli oggetti e soprattutto ai procedimenti, con la realizzazione di una grande vetrina che evoca la bottega del ceramista, con la fedele riproduzione degli strumenti di lavoro.
L'esposizione offre una visita che va oltre l'esperienza visiva, ma coinvolge il tatto, con riproduzioni di ceramiche da poter maneggiare) e l'udito, con i rumori del lavoro e le musiche d'epoca.
Progettazione allestimento (compreso arredo) e grafica

Andrea Perin, Il Museo della Ceramica di Mondaino. L’allestimento, in “Atti del XXXVI Convegno Internazionale Della Ceramica, 30-31 maggio 2003”, pp. 117-122